Informazioni sportive di tutti, in linea per tutti HOME PAGE

   

Il Punto di Luca  

 

 

Campionati Nazionali Assoluti Primaverili

“Le farfalle volano a Ravenna” potrebbe essere il sottotitolo di questa edizione dei Campionati Assoluti Primaverili, che si s

“Le farfalle volano a Ravenna” potrebbe essere il sottotitolo di questa edizione dei Campionati Assoluti Primaverili, che si sono svolti nella piscina G.Gambi di Ravenna dal 2 al 6 aprile.

La rassegna nazionale, orfana dell’australiano Rosolino e di Fioravanti (fermato dall’ennesimo piccolo infortunio e qui presente solo per la staffetta), ha infatti regalato poche prestazioni da primato, concentrate tutte nella farfalla.

 

Protagonista indiscussa e leader della squadra nazionale femminile è sicuramente Francesca Segat, che si è presentata in forma smagliante, tanto da diventare la prima donna italiana a scendere sotto il minuto nei 100 farfalla (59”56), oltre a portare il record dei 200, che già le apparteneva, a 2’10”34. Entrambi i tempi sono di alto livello e le valgono la qualificazione per i mondiali di Barcellona, dove la vedremo lottare per un piazzamento importante.

Anche in campo maschile sono stati migliorati due primati nazionali, e il protagonista è Mattia Nalesso: 53”69 nei 100 farfalla e 24”47 nei 50, tempi lontani dal limite per Barcellona ma che costituiscono un significativo progresso per una specialità (la farfalla) che vede l’Italia piuttosto indietro rispetto al panorama internazionale.

 

Per il resto i Primaverili non hanno riservato sorprese eclatanti, confermando i “soliti” protagonisti nelle varie distanze. Hanno ottenuto qui i tempi limite per i mondiali nei 200 stile libero Emiliano Brembilla (vincitore in 1’47”47), un ottimo Federico Cappellazzo (argento in 1’48”56) e Matteo Pellicciari (bronzo in 1’49”15), che sommati a Rosolino (1’49”19 ai campionati australiani) confermano il livello della nostra staffetta. Si qualificano per Barcellona anche Alessio Boggiatto (200mi 2’01”33, 400mi 4’15”91) e Lorenzo Vismara (100sl 49”57) che dimostrano a Ravenna di essere sulla buona strada per la preparazione mondiale.

 

A rappresentare il nuoto varesino erano presenti alla G.Gambi undici atleti, a caccia di un posto tra le corsie che contano. Ed anche per i nostri colori le soddisfazioni arrivano soprattutto dalla farfalla.

 

Indubbiamente sopra le righe la prestazione di Paolo Villa: l’atleta di coach Leoni ,ormai abituato alle finali di livello, sembra trovarsi a proprio agio sui podi nazionali, ed in questa edizione ci sale addirittura due volte. Paolo ha confermato il bronzo di Gubbio nei 200 farfalla, nuotando in 2’01”70, ed ha raggiunto la terza piazza anche nella finale-record dei 100 farfalla, chiusi in un ottimo 54”94. Arrivano inoltre per l’atleta del Busto un 5° posto nei 50 farfalla (25”21), e la sensazione di una raggiunta consapevolezza delle proprie capacità e della volontà di rimanere ai livelli raggiunti.

 

Brillante anche la prova di Barbara Bonzanini, sesta nella finale dei 200 farfalla in 2’19”45, preceduta da un migliore 2’18”78 ottenuto nelle batterie del mattino: per l’atleta del Busto progressivi miglioramenti che la avvicinano sempre di più ai vertici del ranking italiano.

 

Da sottolineare inoltre Leonardo Federici, che non delude le aspettative della vigilia, accedendo a due semifinali dove ottiene un decimo (50 dorso 27”56, in batteria 27”48) e un sedicesimo posto (100 dorso 59”26, in batteria 59”07).

 

Una semifinale anche per la giovanissima Carla Venice: la ranista dell’Ispra giunge quattordicesima nei 100ra in 1’15”02 (1’14”93 in batteria), e sfiora la semifinale anche nei 50, ottenendo il 17° tempo in 34”43. In semifinale accede anche Luca Jacopo Rossoni, che conferma l’exploit di Imperia classificandosi quindicesimo nei 100 rana in 1’05”75 (1’05”46 al mattino), e ottenendo anche un ottimo 13° posto nei 200 (2’24”77). Questi due giovani ranisti, entrambi protagonisti a livello giovanile, stanno muovendo i primi convincenti passi tra le corsie del nuoto che conta, ed i risultati ottenuti ci consigliano di tenerli d’occhio per un futuro ad alti livelli.

 

Da ricordare infine il quindicesimo posto nei 200 rana di Mattia Masperi, ritornato qui ad alti livelli in 2’25”71 e la partecipazione della giovanissima Annalisa Landoni (5’16”13 nei 400 misti per la ragazza del 1989).

Luca Soligo
08/04/2003

lucasoligo@libero.it

In collaborazione con

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO

Delegazione Provinciale VARESE

 

Risultati gare
 

Propaganda
Esordienti_B
Esordienti_A
Assoluti
FIN Master

Tempi limite
 

Camp. Regionali Es. B

Camp. Regionali Es A

Camp. Reg. Categoria

Camp. Italiani Categoria

Camp. Italiani Assoluti

Calendari gare
  Calendario prov. Vareese
Meetings
 

Trofeo Biancorosso
 Coppa di Natale

Il PUNTO DI VISTA di Luca Soligo
  Il Trofeo Biancorosso
Prima Prova Es. A
Prima Prova Es. B
Week-end 24-25 nov.
L'intervista
  Viola Valli
Domenico Fioravanti
Links
 

Comitato Regionale FIN
Nuoto.it

In collaborazione con la Federazione Cronometristi Varese

http://www.kronosvarese.com 


Spazio disponibile per pubblicita'  - postmaster@sportinlinea.it - Tel/fax 0331-956683
Copyright SportInLinea 2000-2022: tutto il materiale pubblicato e' di proprieta' di SportInLinea e non puo' essere riprodotto senza una specifica autorizzazione
Numero di accessi a questa pagina
 108156 
Conteggio pagine principali