Informazioni sportive di tutti, in linea per tutti HOME PAGE

   

Il Punto di Luca  

 

 

Gubbio - Assoluti Italiani Estivi

Passerella dei reduci da Berlino, tre primati nazionali ed alcune piacevoli sorprese, il tutto corredato da qualche acquazzone, sono stati la ricetta dei campionati assoluti estivi di Gubbio, ultima fatica della stagione agonistica italiana 2001/2002.

Nella stupenda cittadina umbra, accolti dal calore del pubblico che ha bilanciato le non perfette condizioni climatiche, sono scesi in acqua quasi tutti i migliori rappresentanti italiani di ritorno dalla vittoriosa trasferta europea. Sono così arrivati tre titoli per Emiliano Brembilla (200, 400 e 800 stile), due per Lorenzo Vismara (50 e 100 stile), Alessio Boggiatto (200 e 400 misti) ed Emanuele Merisi (100 e 200 dorso), uno per Davide Rummolo (200 rana) e Luis Alberto Laera (50 dorso). In campo maschile, le sorprese arrivano soprattutto dalla farfalla, dove spuntano due nuovi nomi a rinfoltire il panorama nazionale. Davanti a tutti è esploso Rudy Terrin. Il ragazzo del Rovigo nuoto ha vinto i 50 e 100, e ha stabilito il nuovo primato italiano nei 50 in 24"59, abbassando di 1 centesimo il precedente limite imposto dalla federazione. Nei 200 invece, il titolo tricolore va al sorprendente siciliano Leandro Susinna (2’00"71), che ha preceduto uno stanco e demotivato Cristian Galenda.

Da questa gara è arrivata anche l’unica medaglia degli atleti varesini a questi campionati assoluti. Ed è un bronzo tanto atteso quanto meritato quello conquistato da Paolo Villa; l’atleta del Busto Nuoto ha nuotato in 2’01"96, che gli è valso il primo podio della carriera nella massima competizione italiana. Paolo ha chiuso la gara in un formidabile crescendo, avvicinandosi molto ai due atleti che lo hanno preceduto; un piccolo rammarico arriva per lui dalla distanza più breve, i 100 farfalla, dove è giunto quinto in 55"59, ma se avesse ripetuto il tempo delle batterie (55"19) ora Paolo avrebbe probabilmente un’altra medaglia al collo. Comunque per lui un grande risultato a lungo inseguito, che speriamo possa rappresentare l’inizio di una serie vincente.

Molto bene ma non assistito dalla fortuna anche Giovanni Rossi, il liberista del Busto, autore di una importante prestazione nei 100 stile: 51"86 nella semifinale al cospetto di Vismara, e nono posto per lui, ad un soffio dalla finale. Giovanni si è ben comportato anche nei 50 (11° con 23"88) e nei 200 (11° con 1’54"61), con il solo dispiacere di quella finale sfiorata.

Una semifinale raggiunta anche da Leonardo Federici, nei 50 dorso, dove si è classificato al 13° posto con 28"03.

Tra le femmine, si sono confermate ai vertici Vianini, Cappa, Segat, Farina e Massari, tutte con due titoli individuali, oltre che Chiuso, Maccagnola, Barsanti e Crescentini con un titolo.

E anche dalle donne, le piacevoli sorprese sono arrivate dalla farfalla, specialità che, insieme alla rana, appare in costante evoluzione. Record italiano per Cristina Maccagnola nei 50 con 27"17, che migliora il suo precedente primato, frutto di una farfalla tutta frequenza e forza.

Una farfalla stilisticamente ed esteticamente più bella ed adatta alle distanze più lunghe invece, è quella di Francesca Segat, già protagonista della finale dei 200 a Berlino. L’ondina veneta della Legnoflex Plavis ha qui migliorato il primato italiano da lei precedentemente stabilito proprio a Berlino, abbassandolo a 2’11"66, ed ha sfiorato quello dei 100 di soli 2 centesimi (1’00"13 contro 1’00"11 di Sara Parise).

Tra le ragazze di Varese, il miglior risultato arriva proprio dall’unica esordiente a questi campionati assoluti. Parliamo di Carla Venice, la ranista dell’Ispra Nuoto, che non sembra aver patito l’emozione del suo primo grande appuntamento nel nuoto che conta. Carla ha centrato la semifinale nei 100 rana, giungendo all’11° posto con 1’14"29 (1’14"08 in batteria, primato personale), ed è giunta dodicesima nei 200 con 2’44"01. Cosa chiedere di più a questa quattordicenne autrice di una stagione a dir poco sorprendente?

Peccato invece per Barbara Bonzanini, che nei suoi 200 farfalla ha fatto registrare un 2’23"59 (13° posto) ben lontano dai suoi migliori che, se ripetuti qui, le avrebbero aperto le porte della finale.

Arriva adesso il breve ma meritato riposo per il mondo del nuoto, che in autunno si getterà in una stagione davvero importante: il 2003 è anno pre-olimpico e quindi davvero fondamentale, che culminerà in luglio nei mondiali di Barcellona.

Ed insieme al nuoto, va in vacanza anche il Punto. Auguro quindi a tutti gli appassionati e ai lettori buone vacanze, con la promessa di ritrovarci presto sulle pagine di SportInLinea!!

Luca Soligo
14-8-2002

lucasoligo@libero.it

In collaborazione con

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO

Delegazione Provinciale VARESE

 

Risultati gare
 

Propaganda
Esordienti_B
Esordienti_A
Assoluti
FIN Master

Tempi limite
 

Camp. Regionali Es. B

Camp. Regionali Es A

Camp. Reg. Categoria

Camp. Italiani Categoria

Camp. Italiani Assoluti

Calendari gare
  Calendario prov. Vareese
Meetings
 

Trofeo Biancorosso
 Coppa di Natale

Il PUNTO DI VISTA di Luca Soligo
  Il Trofeo Biancorosso
Prima Prova Es. A
Prima Prova Es. B
Week-end 24-25 nov.
L'intervista
  Viola Valli
Domenico Fioravanti
Links
 

Comitato Regionale FIN
Nuoto.it

In collaborazione con la Federazione Cronometristi Varese

http://www.kronosvarese.com 


Spazio disponibile per pubblicita'  - postmaster@sportinlinea.it - Tel/fax 0331-956683
Copyright SportInLinea 2000-2022: tutto il materiale pubblicato e' di proprieta' di SportInLinea e non puo' essere riprodotto senza una specifica autorizzazione
Numero di accessi a questa pagina
 1652 
Conteggio pagine principali