Informazioni sportive di tutti, in linea per tutti HOME PAGE

             

   Incontro ravvicinato con un campione azzurro: Beppe Maffei

Chi è Beppe Maffei ?

Specialità 3000 siepi
Nato il 28/01/1974
Nato a Varese
Nazionalità Italiana
Record personale  3000 siepi: 8’11"85
Palmares
  • Italiani (3000 m indoor 1° nel 1998)
  • Campione mondiale universitario 3000st.  Palma de Mallorca 1999.
  • Finalista ai campionati del mondo, Siviglia 1999

    Curriculum completo (formato word)
      

Giuseppe Maffei, detto Beppe , è nato a Varese il 28/01/1974. La sua specialità è il mezzofondo ed in particolare i 3000 siepi, specialità in cui vanta un record personale di 8’11"85. Ha partecipato l'anno scorso all'avventura azzurra di Sydney dove però, causa un infortunio subito in primavera (una prefrattura al sesamoide), non ha potuto dare il meglio di se.

Ciò nonostante, la sua partecipazione alle Olimpiadi è risultata una grande esperienza di vita che Beppe ha voluto raccontare a SportInLinea ed ai suoi 'navigatori', regalandoci alcune foto inedite, che lui stesso ha scattato.


 
Vista da Beppe Maffei

08/09/2000, domani si parte per Sydney!

Non mi sembra ancora vero, dopo un anno d'infortuni e di poche gare, non riuscivo a rendermi conto che sarei partito per quel sogno che tutti noi atleti teniamo nascosto in qualche angolo della nostra mente.

Dopo le solite traversie di un viaggio lunghissimo, siamo giunti a Brisbane, città nella quale avremmo effettuato lo stage pre-olimpico per adattarci al clima ed al fuso orario australiano. A dire il vero, l'esperienza di Brisbane è stata quasi più interessante della settimana a Sydney.

C'erano all'incirca 28 °C, ed il clima era ottimo. Uscivamo spesso a correre tutti insieme lungo il fiume che dal nostro campus universitario portava alla città. Solitamente si era in cinque o sei, noi mezzofondisti e fondisti: Modica, Leone, Caimmi, Baldini, Berradi e raramente Longo. Un'altra cosa interessante del campus, erano sicuramente la flora e la fauna. Pipistrelli grandi come gatti, piante ad alto fusto dalle quali sembrava pendessero dei grossi salami, uccelli d'ogni tipo! Di qui, la necessità, la sera, di chiudere bene la finestra della stanza…!

Dopo queste due settimane nel Queensland,

ci hanno trasferito al villaggio olimpico, mini-metropoli da più di ventimila atleti. Caos generale, miscuglio inverosimile di razze ed usanze.

Qui, non c'era molta differenza tra il giorno e la notte. A qualsiasi ora si potevano trovare persone a passeggiare o cenare, dopo un'intera giornata di gare nei vari impianti sportivi.

 

Fermandoti meglio ad osservare il viso di qualcuno, potevi intuire anche quale fosse stato il risultato della gara. Alcuni sprizzavano felicità da tutti i pori, altri portavano una maschera di tristezza che in seguito, purtroppo, avrei indossato anch'io.

Ricordo il giorno della gara come se fosse un flash.

L'ora e mezza di riscaldamento, i consigli dei tecnici, e poi via nel tunnel che porta dallo stadio della call room a quello olimpico.

È stata veramente una cosa tanto meravigliosa quanto rapida. Uscito nello stadio, sul palcoscenico del mondo, finalmente potevi sentire di far parte anche tu di quel gioco, ma ti sentivi talmente piccolo e teso, che alzare gli occhi risultava una delle cose più difficili.

120.000 spettatori alle due del pomeriggio, per assistere alle batterie dell'atletica! Lascio a voi le riflessioni in merito… La gara poi non è andata bene, tutta colpa di quel problema al piede, che da Marzo ha ridotto notevolmente le mie possibilità di riuscita.

Col senno di poi, sono contentissimo di aver partecipato a queste Olimpiadi, di aver insistito nella preparazione nonostante i miei problemi fisici, perché credo che alcune occasioni siano troppo importanti per lasciarsele scappare.

Adesso si riparte, fisico permettendo.

Buona vita a tutti.

Beppe, 12 Feb. 2001


 Alcuni links  trovati in rete su Beppe:

Se volete contattare Beppe Maffei: beppemaffei@hotmail.it

 


Spazio disponibile per pubblicita'  - postmaster@sportinlinea.it - Tel/fax 0331-956683
Copyright SportInLinea 2000-2017: tutto il materiale pubblicato e' di proprieta' di SportInLinea e non puo' essere riprodotto senza una specifica autorizzazione
Numero di accessi a questa pagina
 6764 
Conteggio pagine principali